Psicologo o Psichiatra?

le differenze sostanziali

Psicologo:

Lo psicologo è un professionista che ha concluso un percorso di studi quinquennale in Psicologia, che si è formato attraverso vari tirocini certificati e verificati presso strutture pubbliche o private (solitamente almeno tre, per un totale di quasi 2000 ore di formazione pratica), che ha superato l’Esame di Stato all’abilitazione alla professione. Inoltre, per poter esercitare, deve essere iscritto all’Albo regionale di appartenenza dell’Ordine Nazionale degli Psicologi.

Lo psicologo lavora con mezzi quali colloqui di sostegno, strumenti diagnostici, consulenze, tecniche di rilassamento.

Lo psicologo non può in alcun modo e nessun caso prescrivere farmaci: per poter prescrivere farmaci è necessario essere in possesso di una laurea in Medicina.

Psichiatra:

Lo psichiatra è un Medico, laureato in Medicina, che ha deciso di specializzarsi in Psichiatria, acquisendo una preparazione dettagliata da un punto di vista farmacologico oltre che psicopatologico.
Lo psichiatra è l’unico autorizzato a prescrivere farmaci nella cura e per il sostegno psicologico.

L’approccio psichiatrico al disagio psichico è orientato in senso biochimico, pertanto solitamente il trattamento offerto è basato sulla somministrazione di farmaci. L’utilità e le potenzialità dell’uso del farmaco nella cura e nel sostegno psicologico è innegabile, ed è anzi consigliabile – quando necessario – affiancarla con serenità ad un approccio psicologico/psicoterapeutico.

 Lo psicologo può lavorare in affiancamento allo psichiatra nell’interesse del paziente, per rendere la terapia massimamente efficace.

superuserPsicologo o Psichiatra?