Mi presento

dott.ssa Elisa Cerantola psicologo padova

Ogni caso è speciale,

ogni paziente è unico

Dott.ssa Elisa Cerantola Psicologa - Indirizzo Clinico Dinamico

Iscrizione all’Albo degli Psicologi del Veneto n° 9277, riceve a Padova (Cadoneghe)

I miei punti di forza

Ascolto Attivo

Passiamo la maggior parte della giornata a parlare, a comunicare, a commentare, a condividere… eppure spesso non ci sentiamo ascoltati, compresi, capiti.

Io offro un ascolto pieno, attivo: qui le vostre parole non scorreranno semplicemente nell’aria con il rischio di non lasciare traccia, ogni vostra parola sarà ascoltata davvero nel significato che voi stessi le state dando.

Professionalità

Anni investiti nello studio della psicologia clinica, con particolare riferimento alla psicodinamica, all’inconscio, alle tecniche ipnotiche e di rilassamento, unite ad una pratica sul campo ed una formazione continua volontaria, vi garantiscono da parte mia la conoscenze e l’uso delle migliori tecniche di supporto e sostegno psicologico disponibili.

Riservatezza

Spesso ci si vergogna di quello che si è fatto o addirittura di ciò che semplicemente si pensa per la paura di essere giudicati, per la paura che chi ci conosce possa sapere qualcosa di noi che non desideriamo venga a galla. Tutto quello che viene detto in seduta è coperto da segreto professionale, a completa tutela del paziente.

Passione

Ciò che ha guidato le mie scelte professionali, dall’inizio alla fine, è sempre stata la mia grande passione per questo lavoro: questo è ciò che mi contraddistingue e che garantisce ai miei pazienti la possibilità di rivolgersi sempre ad una professionista preparata ed efficace, che si impegna personalmente per il raggiungimento del miglior risultato.

Curriculum Vitae

La mia esperienza in breve

Sono Psicologa ad indirizzo Clinico-Dinamico, iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Veneto con il numero 9277, psicoterapeuta in formazione presso la Scuola Quadriennale di Psicoterapia C.I.S.S.P.A.T.

Mi sono laureata presso l’Università degli Studi di Padova in Scienze Psicologiche della Personalità e delle Relazioni Interpersonali – curricula Psicologia delle relazioni familiari – e in Psicologia Clinico-Dinamica; presso l’Università degli Studi di Padova ho anche conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di Psicologo.

Ho approfondito la mia formazione professionale attraverso la partecipazione a corsi di formazione continua in Ipnosi certificati dal C.P.C.I.P.E. di Firenze, e attraverso la partecipazione a convegni e seminari inerenti le aree di prevenzione e benessere psico-fisico in ambito relazionale e familiare.

Presso il C.I.S.S.P.A.T ho conseguito le certificazioni come operatore di:

  • Lüscher Test
  • Training Autogeno
  • Training Autogeno Superiore.

Presso Casa A.I.M.I. a Bologna ho conseguito la certificazione di Insegnante di Massaggio Infantile A.I.M.I.  e mantengo lo stato di insegnante attivo partecipando regolarmente alle attività di formazione continua proposte dall’associazione.

Ho maturato esperienza nell’ambito clinico individuale e di gruppo, lavorando con adulti e adolescenti all’interno di strutture sanitarie pubbliche ed associazioni private; ho fatto esperienza nell’ambito della ricerca collaborando ad un trial clinico randomizzato (ISRCTN01005959).

Sono stata docente di “Teorie e tecniche di comunicazione orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di gestione dei gruppi e leadership. I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e gli altri soggetti operanti in cantiere.” nell’ambito del Corso Coordinatori Sicurezza nei Cantieri – D.Lgs 81/2008, organizzato dalla Fondazione dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Vicenza (anni 2014 e 2016).

Sono stata membro della Comitato Organizzativo dei convegni nazionali organizzati dal C.I.R.F. – Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Famiglia (Università degli Studi di Padova):
Adolescenza sospesa: fine di una vita, inizio di una vita? (ottobre 2014);
– Le emozioni in adolescenza: un mondo di colori, chiaroscuri e ombre (novembre 2015);
Dalla famiglia alle famiglie – Compiti di sviluppo e specificità relazionali. Nuovi approcci di intervento e di ricerca. (novembre 2016).

Dal 2014 sono membro del Journal Staff della rivista IJFS – Interdisciplinary Journal of Family Studies facente riferimento al C.I.R.F..

Ho lavorato come psicologa scolastica presso lo sportello C.I.C. del liceo scientifico G. Galilei di San Donà di Piave (a.s. 2013-2014; 2014-2015; 2015-2016).

Dal 2016 presto servizio a titolo gratuito presso il servizio di assistenza psicologica (S.A.P.) dell’Università degli Studi di Padova per attività di formazione.

Nel mio studio privato lavoro come psicologa in libera professione nell’ambito della prevenzione e del sostegno psicologico rivolto ad adulti e adolescenti.

Orientamento teorico

le teorie di riferimento

Sono Psicologa ad orientamento Dinamico.

L’approccio Dinamico è caratterizzato dall’intendere la personalità di ogni individuo come la risultante di un’interazione continua tra forze interne “intrapsichiche” e fenomeni esterni, con i quali l’individuo si trova ad interagire quotidianamente fin dalla nascita.

L’approccio Dinamico intende ogni espressione comportamentale, ogni azione, come costantemente sottoposta all’influenza di idee, fantasie, pensieri e desideri non sempre esprimibili o addirittura non sempre consapevoli, e che per questo possono insospettabilmente influire sulla nostra vita in modo determinante.

Tra i miei autori di riferimento tengo a citarne almeno alcuni:

S. FreudA. FreudM. KleinW. BionD. WinnicottN. McWilliamsG. O.GabbardI. M. BlancoM. EriksonR. BandlerJ. Grinder.

Sigmund Freud: il padre della psicoanalisi

Domande frequenti

Prima di decidere di rivolgersi allo psicologo è normale manifestare dubbi e perplessità: qui alcune risposte.

Perché stare bene è un diritto: sono una professionista seria e onesta che si tiene costantemente aggiornata, che lavora con passione e umanità, che mette sempre il benessere del paziente al primo posto.

L’intervento dello psicologo è caratterizzato dall’essere a breve-medio termine.
Tuttavia, proprio perché ogni caso è speciale nella sua unicità, è impossibile stabilire a priori quante sedute siano necessarie.
Durante il percorso, indipendentemente che si tratti di un intervento di sostegno o di prevenzione, vengono sempre tenuti attivamente in considerazione obiettivi e necessità della persona, al fine di rendere il paziente realmente partecipe dell’intervento e non soggetto passivo del processo.

No, nel modo più assoluto.
Lo psicologo non è autorizzato a prescrivere farmaci: l’unica figura professionale abilitata alla prescrizione farmacologica è lo psichiatra.
Nel caso ci fosse necessità di un supporto farmacologico – che in alcuni casi può essere estremamente utile se non addirittura indispensabile – mi avvarrò della collaborazione di un collega medico o un collega psichiatra.

No, mai.
Indipendentemente dalle idee politiche, religiose, dalle preferenze sessuali, dai gusti personali, indipendentemente da tutto ciò, il paziente verrà sempre accolto e ascoltato senza alcuna forma di giudizio: non ci saranno mai giudizi di tipo etico o morale che pregiudichino la relazione terapeutica psicologo-paziente.

Assolutamente sì, sempre!
Il paziente può scaricare le fatture come spesa medica e per questo motivo è nell’interesse stesso del paziente richiederla ad ogni pagamento.

Mi contatti, telefonicamente o tramite e-mail, e sarò lieta di aiutarla a chiarire i suoi dubbi.

superuserChi sono